Antartide

Girovai.com offre una grande varietà di esperienze nel continente bianco: crociere di lusso o una combinazione di crociera e volo che ti porterà a conoscere le bellezze imperdibili dell’Antartide. Tra le molte opzioni da scegliere abbiamo attività come kayak, passeggiate in montagna, scalate sul ghiaccio e campeggio.

Visualizza tutti i programmi

Geografia

L’Antartide, con i suoi circa 14,2 milioni di chilometri, è il quarto continente in ordine di grandezza, dopo di Asia, America e Africa. La sua forma è quasi circolare e si trova pressoché completamente a sud del Circolo Polare Antartico.

L’estremo nord della penisola antartica si trova a soli 1.000 km dal Sudamerica, mentre è separato dall’Africa da 3.800 km, dalla Tasmania da 2.530 km, dall’Australia di 3.135km e dalla Nuova Zelanda da 2.200 km.

Si divide in Antartide occidentale, o minore, e Antartide orientale, o maggiore

Oltre il 95% del suo territorio è coperto dai ghiacci.

Source: Wikipedia.com

Natura

A causa del clima, in Antartide è presente poca vegetazione e in forme molto semplici, come alghe, muschi e licheni.

Nonostante questo, nella zona costiera settentrionale della penisola e nelle Antille del Sud crescono due piante autoctone: il garofano e il prato antartico.Oltre la flora vegetale, si possono anche incontrare speci di funghi (tra gli altri Deschapmsia, Cephalosporium Balanoides e Acrostalagnus).

La particolarità più straordinaria di questa regione sono però i fiori di ghiaccio, che si formano sulla superficie dei ghiacci marini, originati dai vapori d’acqua che filtrano dalla crosta di gelo. Venendo a contatto con l’aria fresca, questi vapori si congelano e il sale comincia a cristallizzarsi, fungendo da nucleo attorno al quale si forma il fiore.

Fauna e speci endemiche: Il leopardo marino, le foche di Weddell e diversi tipi di pinguini sono un esempio della ricca fauna dell’Antartide. Le sue acque sono inoltre l’habitat del più grande tra gli animali conosciuti: la balena azzurra e il maggiore degli invertebrati: il calamaro colossale, che può raggiungere, tentacoli compresi, i 15 metri di lunghezza e i 500 kg di peso.

Storia

Si calcola che l’Antartide sia stata scoperta agli inizi del XVIII secolo.

Il primo esploratore che attraversò il circolo polare antartico fu James Cook, capitano di una nave britannica. Cook non arrivò però a vedere il continente, riuscì solamente a circumnavigarlo. Il capitano aveva intuito che ci fosse un continente meridionale, per via dei depositi di rocce negli iceberg, anche se non si trattava del continente popolato che sperava.

Nel 1820, anche il cacciatore di foche statunitense, Nathaniel Palmer, e gli ufficiali navali britannici Edward Branfield e William Smith, navigarono vicino alla punta dell’Antartide.

Il primo sbarco nel continente antartico avvenne nel 1821, per opera di un altro cacciatore di foche statunitense: John Davis.Nel 1823, James Weddell, un baleniero britannico, scoprì il mare che oggi porta il suo nome e si spinse fin dove nessun altro battello era arrivato: nel punto più meridionale del continente. Si è dovuto aspettare però il 1840 perché all’Antartide venisse concesso il rango di continente. Ci furono tre spedizioni: una francese, una statunitense e una britannica, che navigarono la costa e notarono che la superficie coperta di ghiaccio era in realtà massa continentale. Da allora, molte spedizioni sono arrivate in Antartide per visitare ed esplorare il continente. Il proposito era la ricerca del Polo Sud. Una spedizione britannica, agli ordini di Robert Scott, e un’altra norvegese, capitanata da Roald Amundsen, cominciarono queste ricerche nel 1910. Amundsen, con parte del suo equipaggio e con l’aiuto di una slitta trainata da cani, arrivò al Polo Sud il 14 dicembre 1911. La spedizione di Robert Scott lo raggiunse invece il 18 gennaio 1912, ma entrambi morirono durante il ritorno. I primi a sorvolare in aereo l’Antartide furono George Wilkins (Australia) e C.B. Eielson (USA), nel 1928. Dopo la seconda Guerra mondiale, gli Stati Uniti inviarono in Antartide una spedizione, la più grande mai arrivata nella penisola, composta da oltre 20 aerei, 13 navi e più di 4.000 persone. In quell’occasione furono scattate le foto della costa per disegnarne le mappe.Nel 1948, per la prima volta un leader mondiale arrivò nel nuovo continente: si trattò del presidente cileno Gabriel González Videla, accompagnato da sua moglie Rosa Markmann. Il motivo della visita di Videla era l’inaugurazione della Base Generale Bernardo O’Higgins. A partire dal 1957 cominciarono le esplorazioni scientifiche sistematiche di lunga durata. Oggi nella penisola si contano oltre 60 stazioni, installate a questo scopo da 12 paesi. Nel 1959, con la firma del Trattato dell’Antartide – entrato poi in vigore nel 1961- si permette la ricerca scientifica con fini pacifici in tutto il continente e si proibisce lo sfruttamento petrolifero e di altri minerali per almeno 50 anni.

Source: Wikipedia.com

Clima

Il clima in Antartide è polare e le sue temperature sono le più fredde del pianeta. Nella regione centrale, durante l’inverno, la colonnina di mercurio scende fino a 40 gradi sotto zero. In estate le temperature salgono un po’, fino a raggiungere i -25°C circa.

Le zone nei dintorni della costa antartica sono di solito meno fredde, con temperature intorno ai -20°C d’inverno e circa 0°C in estate.

L’Antartide è anche il luogo più secco della Terra, un deserto ghiacciato. Proprio per le basse temperature infatti, non piove mai. Inoltre è la regione del pianeta con più venti, quelli che scendono dalla metà dell’Antartide verso la costa.

La temperatura più bassa mai registrata è di -89.2°C, nella stazione antartica russa di Vostok. Al Polo Sud è sempre giorno in estate e sempre notte in inverno.

Source: Wikipedia.com

Cosa vestire

Abiti: Calze e biancheria intima termiche, giaccone in polar, pantaloni da sci o copri-pantaloni, polar anti-vento, giacca impermeabile, guanti termici, cappello in polar, scarponi o scarpe comode tipo trekking.

Accesori: Occhiali da sole con filtro UV, protettore solare, balsamo per labbra, macchina fotografica e telecamera, pile di ricambio, binocolo, zaino da escursione e borse tipo “ziploc” per abiti bagnati.

Source: Wikipedia.com

Generale Modulo di contatto

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Preferito Data
Il tuo nome *
Numero di telefono *
Nazionalità
La tua email *
Interessato a
Il tuo messaggio
Come hai saputo di noi?
Si prega di inserire il codice captcha
captcha